Primo seminario di Etnopsichiatria del Centro Penc

simona No Tags 0

PALERMO. Si terrà giorno 20 ottobre il primo seminario di Etnopsichiatria del Centro Penc. “L’Associazione Onlus Centro Penc Antropologia e Psicologia geoclinica organizza una giornata di studi con l’obiettivo di approfondire un tema attuale per tutti coloro che operano nell’ambito delle migrazioni: i minori stranieri non accompagnati. La maggior parte degli adolescenti africani che sbarcano soli in Europa sembrano slegati dalla loro società d’origine, dalle sue tradizioni, i suoi legami di solidarietà e i suoi sistemi simbolici.- Si legge nel progetto del Centro- Ciononostante, le nostre conoscenze etnopsichiatriche acquisite in Africa ci suggeriscono alcuni metodi per individuare i legami sociali invisibili di questi giovani che cercano il loro posto in Europa. Partiremo dalla sindrome tradizionale wolof del bambino nit ku bon in questa esplorazione africana dei modi di pensare l’asocialità, i traumatismi, la solitudine o l’essere insieme nel proprio gruppo d’età.
András Zempléni è Direttore di ricerca onorario al CNRS (LESC, Univ. Paris-XNanterre);
ha co-fondato con il Dott. Henry Collomb l’équipe di psicopatologia
africana di Fann (Dakar) e ha pubblicato numerosi lavori in etnopsichiatria,
antropologia della malattia, antropologia religiosa ed etnografia di una società
matrilineare della Costa d’Avorio.
Réka Albert è etnologa e storica; parallelamente ai suoi lavori in antropologia storica
europea, dirige degli stages di formazione focalizzati sui rischi dell’incontro
interculturale alla luce delle sue ricerche in Senegal.

 

Il Programma della Giornata
Apertura del Seminario:
Ore 9.00 Introduzione del Centro Penc Onlus
Ore 9.20 Saluti istituzionali dell’Ordine degli Psicologi della Regione Sicilia
Ore 9.30 Intervento dei Relatori Andras Zempleni e Reka Albert
Ore 14.30 Tavola Rotonda con professionisti e studiosi impegnati nel lavoro clinico con i migranti”.

Back

WRITE A COMMENT