La metodologia offre la possibilità di imparare sperimentandosi attraverso il costante confronto con i didatti ed i supervisori, e propone  momenti di osservazione  dei processi, di sperimentazione attiva e di teoria.

Gli allievi sono divisi in piccoli gruppi ed hanno un Referente della Formazione loro assegnato, che ne segue costantemente gli sviluppi formativi.

In aggiunta a questa prassi, che si snoda lungo tutto il percorso formativo, gli allievi svolgono la pratica psicoterapeutica e la pratica clinica programmata presso il nostro Centro di Prevenzione ed Intervento (CEPI) esteso al territorio.

In questo contesto, agli allievi degli ultimi anni (3° e  4° anno di corso) verrà fornita l’opportunità di fare esperienza clinica diretta, sotto la supervisione dei docenti e dei supervisori accreditati dalla Scuola.

La finalità è quella di integrare armonicamente la teoria e la pratica, favorendo una costruzione significativa del sapere e del saper fare.

2