Modello e approccio della scuola

Alle fine del quadriennio, in somma sintesi, l’allievo saprà:

  • discutere, presentare e argomentare il piano teorico che sostiene il proprio punto di vista nel lavoro clinico con i pazienti seguiti. Quindi riferirsi teoricamente agli autori studiati: Freud, Klein, Lacan, Bion, Ferrari, Recalcati e all’AT come psicoanalisi transazionale.
  • Discutere la differenza tra sintomo e sue funzioni, sintomo nevrotico e psicotico.
  • Proporre una direzione della cura tenendo presente la diagnosi differenziale, avendo una teoria del soggetto e della psicopatologia.
  • Avere conoscenza della psicopatologia in grado di differenziare i sintomi psicologici da quelli psichiatrici.
  • Operare nella relazione con attenzione al livello sensoriale e corporeo.
  • Strutturare interventi psicoterapeutici individuali e di gruppo.
  • Conoscere la teoria e le tecniche di base per l’intervento con i bambini, gli adolescenti e le coppie.